Back to insights
News | Aprile 3, 2020 | 3 Min. di lettura

Comunicare con le etichette elettroniche ai tempi del Coronavirus

Link to facebook Link to twitter Link to linkedin

Il COVID-19 ha cambiato la vita di molte persone, soprattutto in termini di abitudini. Anche la modalità con cui i consumatori fanno la spesa ha subito cambiamenti enormi, in termini di quantità, frequenza e velocità di esecuzione. Di rimando anche i retailer sono stati costretti ad adattarsi a nuove modalità di approccio al cliente: mai come in questo momento il settore alimentare è al centro dell’attenzione pubblica, subendo molte pressioni.
SES-imagotag vuole essere al fianco dei propri clienti nell’aiutare la comunicazione verso i consumatori, non solo per i consueti obiettivi commerciali, bensì per sottolineare ancora una volta l’importanza del rispetto di tutte le precauzioni imposte durante gli acquisti nei punti vendita (e non solo).

ESL_coronavirus Distanza ESL coronavirus

La possibilità di poter aggiornare le Etichette Elettroniche grafiche in pochi secondi, più volte al giorno, ancora una volta dimostra i suoi vantaggi. Grazie alle Etichette Elettroniche VUSION a display epaper colorato, insieme al prezzo è possibile inserire importanti messaggi o grafiche riguardanti informazioni di sicurezza o di comportamento sociale.

how to comunicate with ESL

Inoltre, con la piattaforma di SES-imagotag IoT Cloud è possibile accedere ai dati del proprio (o propri) negozio in totale sicurezza da ogni luogo, per monitorare l’andamento di alcune metriche di vendita e prendere decisioni immediate. In tempi di emergenza la reattività e velocità di esecuzione diventano ancora più importanti, se non essenziali.

Le etichette VUSION sono inoltre dotate di led lampeggianti, già utilizzati dai nostri clienti per le attività di Picking (preparazione della spesa da parte dello staff dello store). Non c’è bisogno di spiegare quanto la velocità di raccolta dei prodotti acquistati online dai clienti sia di estrema importanza in questi utlimi mesi,  considerata l’enorme quantità di lavoro non preventivato che i supermercati si sono trovati ad affrontare e la difficoltà a svolgere le normali attività quotidiane da parte del personale stesso.

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.