Investire sul digitale

Il Piano Transizione 4.0 a fianco dello sviluppo tecnologico per le aziende

Cos’è il nuovo Piano Transizione 4.0

Il Piano Transizione 4.0 sostituisce il precedente Impresa 4.0 e le misure previste fino all’anno scorso, tra cui l’iperammortamento e superammortamento. Il nuovo piano “Transizione 4.0” è un’agevolazione volta a supportare le imprese che intendono digitalizzare la propria attività attraverso investimenti in beni strumentali nuovi, acquistati per trasformare l’impresa in chiave tecnologica e digitale 4.0.

Il Piano Transizione 4.0 si rivolge a tutte le imprese residenti in Italia, comprese le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito dell’impresa, che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022.

Tassi di Credito

Il grande cambiamento implementato è la sostituzione di iper e super ammortamento con agevolazioni sotto forma di credito d’imposta ad intensità crescente per investimenti in beni materiali (macchinari) e immateriali (ad esempio software MES), nonché per gli investimenti in ricerca&sviluppo e formazione del personale legata alle tecnologie 4.0.

Dal 2023 al 2025 questi i tassi di credito:

20% Credito fino a 2,5M €
10% credito da 2,5M a max 10M
5% credito da 10M a max 20M
Il credito d’imopsta può essere esteso fino al 30 giugno 2026 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2025 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Legge

Parallelamente agli incentivi previsti dal Piano Transizione 4.0 è stata rinnovata per il 2021 la Legge Sabatini, misura in atto per facilitare l’accesso al credito delle imprese, sostenendo gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing, con i seguenti nuovi tassi:

2,75% per gli investimenti ordinari
3,575% per gli investimenti industria 4.0
Con la nuova riforma introdotta, a partire dal 1°gennaio 2023 anche gli investimenti green potranno godere della stessa maggiorazione dell’incentivo fino ad oggi riservato ai soli beni 4.0

Credito d'Imposta e piattaforma IoT per le etichette elettroniche

Le etichette elettroniche rientrano nell’elenco dei beni citati nel Piano Transizione 4.0 in quanto funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese mentre la Piattaforma IoT Cloud di SES-imagotag rientra tra i beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi agli investimenti in beni materiali.

Anche l’Italia spinge verso un commercio più orientato sulla tecnologia e l’interazione tra uomo e macchina.

SES-imagotag è in grado di offrire diverse soluzioni digitali per ogni tipo di store, dal piccolo negozio al grande supermercato, facilitando la connessione tra il consumatore e il prodotto sullo scaffale, ma anche tra grazie alla sua ampia gamma di etichette interattive. Un investimento verso il futuro che può essere ammortizzato nel tempo grazie a questa grande occasione.

Per maggiori dettagli consultare il sito del governo.
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.